Nido: Christmas 2017

Nido: Christmas 2017

Da quando ho e lavoro con bambini, il periodo natalizio è diventato magico per me. Lo vivo con la stessa emozione come i nostri piccoli. Mi faccio sempre pensieri su cose come ‘è giusto dire ai nostri figli di non raccontare bugie se anche noi lo facciamo ogni volta che parliamo di Babbo Natale o gli elfi?‘ La risposta lascio a voi.
Ma non ho nessun dubbio che le piccole mani devono lavorare e lo fanno con tanta gioia.

Profumi di Natale:
Anche questo progetto è una ripetizione del anno scorso (vedi post qua), però il profumo del mandarino, la cannella e il garofano appartiene a Natale, lo dovevo ripetere per piacere mio. Ecco i risultati dei miei 5 nani di questo anno:

Oltre i mandarini e il garofano, abbiamo usato plastilina per riempire i tappi colorati da riciclare e poi li abbiamo fissato al mandarino con una stuzzicadenti, lo stesso abbiamo usato per fissare i due mandarini. La faccia è decorata con garofani e i cappelli sono pezzetti di lana, fissati nella plastilina. Con una stecca di cannella si poteva anche fare il braccio di ramo degli ometti di ‘neve’.

Cartoline di Natale:
Quest anno abbiamo pensato di rendere i nostri regalini più speciali con delle cartoline. Abbiamo usato delle strisce di post-it verdi. Sulla 2a immagine sotto vedete un albero di Natale fatto di queste strisce. Sulla 3a un regalo con il nastro rosso appiccicato con lo scotch. Tutto fatto dai nani. Questi abbiamo poi personalizzati con i messaggini e li abbiamo attaccati sui regali.
Poi abbiamo fatto alcuni ‘activity’ con la pasta: su cartoline rosse ho disegnato delle forme tipiche per il Natale (campanello, slitta, fiocco di neve, angelo, stella, etc.) e sopra ho messo la colla vinilica. Il compito dei piccoli è stato di riempire le strisce bianche con dei diversi tipi di pasta. Ci voleva un po’ di aiuto e poi attenzione, perchè uno dei bimbi li toglieva continuamente. La mia preferita è quella con delle candeline (4a immagine). Non sono cartoline per mandare via posta, però sono molto decorativi sia sul muro, sia sui pacchetti di regalo.

Albero riciclato:
I miei figli prendono ancora il latte prima della nanna, questo significa che abbiamo una quantità spaventosa di tappi di latte. Un’idea spontanea è stata quella di coprire questi con l’alluminio e creare (con la colla calda) un albero di Natale.
Le decorazioni sono tappi di bottiglie e confezioni di spremute. Bella decorazione per il tavolo o appeso alla porta.

La pallina accanto è una pallina di un giocattolo (il contenitore di plastica di quelli delle macchinine di 1-2 euro in alcuni bar o al parco). L’abbiamo prima fissato con un filo di lana e poi involto in alluminio. Ne abbiamo parecchi sul nostro albero.

Un’altra versione di albero riciclato è questo:

L’idea non è stata la mia, l’ho trovato su diversi siti online. Tappi di bottiglia ne avevamo abbastanza a casa. Li abbiamo incollato con la colla calda e messo tutto in un tappo di latte che poi abbiamo nascosto nel baffuti di cotone (= neve). Come decorazione abbiamo usato il ‘glitter glue’ (colla brillante) colore verde e argento e i ‘gem stickers’ (adesivi a forma di gemma). La stella di legno sopra è rimasto da qualche regalo di un Natale del passato.

Un idea da rifare anche l’anno prossimo.

Ghirlanda di impronti:
Ho l’abitudine di conservare pagine di riviste con idee stupendi. Tra queste pagine ho scoperto questo progetto senza ricordare da dove veniva l’idea:

Come progetto principale ho dato ai nani il colore verde del ‘fingerpaint’ e un gran pezzo di carta. Dopo un po’ ho cambiato la carta e ho fatto asciugare i primi impronti. Questi poi ho tagliati con un po’ di aiuto e li abbiamo sistemati, poi incollati in un cerchio. Nella parte di sotto abbiamo poi messo un po’ di nastro rosso e fiocchi per decorarlo. Tutte e due sono state esposte sulle nostre porte e hanno avuto successone.

Merry Christmas!


Leave a Reply