Day #10: Correre e copiare per piccoli premi

Day #10: Correre e copiare per piccoli premi

Alcune volte abbiamo a casa dei piccoli pazzerelli che saltellano, urlano e ovviamente hanno tanta energia da bruciare. Questi momenti possono essere usati per fare un po’ di inglese (e salvare i nostri nervi). 

Per questo esercizio ci vorrà già l’età scolastica, ergo saper scrivere, però alla fine vi racconto come si può giocare una cosa simile con bambini più piccoli.

Allora, scrivete una frase su un pezzo di carta e mettetelo in un angolo della casa. La frase può essere semplicissima:
The tiger is an animal.
o più complicato:
The tiger is an animal with stripes.
o complicatissimo:
The tiger is an animal with stripes, but it isn’t related to the zebra.
Aprite il libro di inglese del vostro figlio per trovare ispirazione o usate la vostra immaginazione. Si può cominciare anche con una singola parola per l’età 6-7.

Mettete un foglio con la matita e una gomma sul tavolo davanti al vostro figlio. Chiedete a lui di copiare quello che c’è scritto sul primo foglio con lo spelling giusto il più veloce possibile. Anche qua: due+ bambini, diventa una gara, se avete un bambino a casa, il vostro cellulare potrebbe essere l’elemento competitivo (Cerca di copiare tutto in meno di un minuto).

I bambini poi devono correre (o se pericoloso gattonare) senza il foglio e la matita dalla frase (più avanti testo) da copiare, memorizzare ciò che è scritto, tornare e scrivere, poi di nuovo tornare dal testo da copiare per controllare e memorizzare la seconda parte. Nè il foglio col testo da copiare, né il foglio dove si scrive, non possono essere spostati o avvicinati. Il bambino deve ricordare cosa copiare.
Così si combina movimento e studio. L’esercizio è eccellente per migliorare lo spelling che è notoriamente difficile per tutti.

Ogni parola/frase/testo copiata/o correttamente va premiato con una caramella o un paio di mirtilli rossi/uvette, un minuto di televisione/video gioco, qualunque cosa che possa motivare i vostri figli di (tras)correre un po’ di tempo con voi e la lingua inglese.

Per bambini più piccoli, si mettono alcuni giocattoli ad esempio sul sofà del soggiorno. Si ripetono i nomi in inglese, poi si va in cucina. La mamma dice il nome di un giocattolo e il bimbo deve portarlo. Se è corretto, si vince un biscottino. Se no, si guadagna un bacio. Dopo semplici parole si possono mischiare anche colori (yellow LEGO brick). Il divertimento sarà sempre che il gioco va fatto con mamma o papà.


Leave a Reply