Category Archives: insegnare lingue

Nido: Sviluppo delle capacità manuale a 3 anni

Tutti dicono che a tre anni cambia il mondo, sia per il bimbi sia per i genitori. A tre anni di solito lo sviluppi del linguaggio è già elevato, il bambino si esprime, si difende, negozia, ragiona, usa l’immaginazione. A tre anni già lo sa che non deve mettere le cose nella bocca e deve camminare con prudenza intorno alla piscina. Il famoso ‘chocking hazard’ o ‘drowning hazard’ sparisce dal vocabolario di un genitore e finalmente può comprare tutti i giocattoli dell’edicola. Pur sapendo tutto questo (e addirittura pur esser arrivato a questo livello in anticipo con mio figlio), sono rimasta a bocca aperta dello sviluppo che ho visto nei suoi disegni in un mese solo.

“Read More”

Mother to Mothers: No TV? Maybe yes.

Da un po’ volevo scrivere sulla televisione, ma anche la mia opinione da mamma aveva cambiato parecchi volte. Vorrei parlare del guardare la TV in una seconda lingua, qua l’inglese, discutendo le vantaggi e le svantaggi generali.
Quando Enrico è nato nel novembre 2014, l’ho fatto vedere il canale Baby TV di Sky che potevo impostare in inglese. Un canale bello, perché offre storie, canzoncine, filastrocche senza interruzioni di pubblicità. Speravo che Enrico avrebbe avuto una predisposizione maggiore per la lingua inglese avendo ascoltato suoni nativi dai primi mesi della sua vita (si pensa che i bambini saranno capaci di distinguere e pronunciare tutti i suoni che sentono nei primi 9 mesi di vita). A circa due anni ha passato poi a Peppa Pig che aveva già conosciuto attraverso i libri. Per un po’ siamo stati gran fans di Peppa. Ma con le storie guardate – sempre in inglese – non era l’acquisto linguistico l’unica cosa che potevo osservare e dovevo gestire.

“Read More”

Nido: Language improvement

Tags :

Category : insegnare lingue , pensieri

Due mesi fa ho scritto un post descrivendo lo sviluppo linguistico di Enrico e Giulio in inglese (Elisabetta ancora non parla). Già allora mi sono meravigliata della velocità con quale questi bimbi capiscono e riconoscono una parola straniera. Importante a chiarire che per loro non esiste una lingua straniera. Per loro una nuova parola è un modo diverso di chiamare una cosa già conosciuta. Ma mentre fine dicembre ho raccontato di parole singole, oggi vi posso dare esempi di frasi misti: metà italiano, metà inglese. Ecco altri esempi come si comunica perfettamente senza chiudersi in una unica lingua.

“Read More”

Nido: Insegnare inglese ai bambini di due anni? Of course!

Tags :

Category : insegnare lingue , pensieri

Non sarò l’unica donna che dopo l’arrivo dei figli ha cominciato di avere problemi con il lavoro  poi di perderlo. Fortunatamente, ho avuto la possibilità di aprire un nido in famiglia in ottobre 2016. Oltre ai miei due figli (Enrico due anni quasi a quel tempo, Eli 4 mesi) una coppia di amici ha chiesto aiuto con il loro figlio (due anni e un mese allora) fino alla fine dell’anno quando doveva cominciare l’inserimento in una scuola grande. Giulio è venuto ogni mattina da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13. Come accordato, io ho parlato solo in inglese di mattina. Onestamente non abbiamo avuto grandi aspettativi considerando l’età dei piccoli. Però…

“Read More”