Category Archives: attività educative

Nido: Birthday party di Eli

La mia prima festa di compleanno con una vera festa ho avuto a 18 anni. Mia mamma ci teneva di cucinare per giorni e poi farmi festeggiare con le mie amiche prima a casa, poi in discoteca. Ancora mi ricordo della serata. Arrivando poi nel mondo dei bambini di oggi (solo una generazione dopo di me), me ne rendo conto che le feste di compleanni sono diventati un business vero e proprio. C’è addirittura una competizione chi ha l’animazione più interessante, gli addobbi più originali (vabbè palloncini), la torta più buona e decorativa, etc.
Io volevo qualcosa di originale.

“Read More”

Nido: Shapes and numbers

Nel gruppo di quest’anno ho 5 bambini. Mio figlio, Enrico, è il più grande con tre anni e 4 mesi, mia figlia, Elisabetta è la più piccola con 21 mesi. Gli altri tre bimbi sono tra 29 e 33 mesi. Nel programma inglese abbiamo messo tutto ciò che già conoscono in italiano, ma devono accoppiare con le parole inglesi: membri di famiglia, parti del corpo, passaggi della giornata, colori, numeri, forme, etc. 

“Read More”

Nido: lavare i giocattoli

A giugno ormai sono arrivate delle giornate caldissime. Ci serviva allora un’attività che ci insegnava qualcosa di buono, ci divertiva, ma allo stesso tempo ci dava anche un po’ di freschezza. Sfogliando le mie liste delle attività montessoriane, ho trovato il compito della vita pratica di lavare i piatti. Quest’attività fin allora avevo sempre saltato per problemi di spazio e organizzazione.
Parallelamente ho anche avuto già da giorni il pensiero di non aver lavato alcuni giocattoli da un po’. Mi sembrava logico di unire le soluzioni per i due problemi.

“Read More”

Nido: Il meraviglioso mondo di IKEA

Quando la prima volta ho fatto il mio giro nei negozi di giocattoli per capire un po’ i tipi, la qualità, i materiali, i prezzi, etc di questi oggetti di cui avrei dovuto comprare tanti e tantissimi, sono rimasta sorpresa dell’abbondanza e della scelta, ma anche scioccata dei prezzi. Volevo anch’io dei giocattoli di legno fatti bene, ma sembrava che alcuni giocattoli stessero fatti dall’ultimo albero sulla terra. Tanti erano ovviamente di scarsa qualità o con pezzetti che si poteva perdere e la maggior parte di questi erano comunque consigliate per l’età 3+. Ma tutto sotto l’età 3+ sembrava esser fatto d’oro…
Ecco che il consiglio di una mamma amica di dare un’occhiata in giro in IKEA mi veniva utile. Prima ho pensato: IKEA? Ma lì si comprano i mobili.Oggi invece il sito di IKEAè tra i miei preferiti. Perché? Ecco…

“Read More”

Nido: Recycle, recycle, we’re going to recycle…

A marzo abbiamo inserito nel nostro programma una settimana sul riciclo. Già da un po’ avevo raccolto dei tappi delle bottiglie (di latte principalmente) e non mancavano nemmeno delle idee cosa fare con essi.

“Read More”

Nido: San Valentino (2017)

San Valentino non è una festa che a me piaccia tanto, da bambina non l’ho mai festeggiato. Poi c’era tanta confusione su che tipo di amore si festeggia il 14 febbraio: quello romantico o anche l’amore per amici e parenti. Love in inglese può significare entrambi tipi di affetto, e io ho scelto di pensare a questo giorno come un momento a ricordare tutti che voglio bene. Con i miei mini talenti ho trascorso una settimana molto tenero, grazie al loro bisogno di coccole, ma anche alle idee belle e abbondanti che ho trovato online per far lavorare le loro piccole mani.

“Read More”

Nido: Carnival

Il Carnevale è una festa che a me personalmente piace poco. Vedo che i miei piccoli di 27-29 mesi cominciano a travestirsi di mago o cercano di assomigliare agli caratteri della TV (PJ Masks o Miles dal Futuro), ma siamo ancora al inizio di questo gioco. Così ho deciso di non fare proprio costumi con loro, ma lavorare su maschere e parlare del viso in generale.

“Read More”

Nido: Rainy Days…

Il nostro nido in famiglia offre un servizio alle mamme che non vogliono mandare i loro figli (0-3 anni)  in un nido ogni giorno, ma ci tengono di farli giocare con altri bimbi e tra l’altro di farli fare un po’ di inglese. I giorni dello spazio gioco inglese (Playing in the Rain) sono lunedì pomeriggio (17.00-19.00), martedì e venerdì mattina (10.00-12.00). Lunedì pomeriggio facciamo sempre qualcosa di creativo (craft), che io di solito ripeto con i bimbi di mattina mercoledì. Martedì mattina facciamo vita pratica (every day life), mentre venerdì è il giorno della lingua con storie, canzoncine, filastrocche.

“Read More”

Nido: What to do when nothing is prepared?

Oggi abbiamo avuto un giorno cosí: per impegni vari ancora alle 9 e mezzo non c’era niente preparato per l’attivitá del giorno. Giovedí era il giorno del parco, che adesso, nei giorni freddi, umidi e ventosi, é diventato il giorno del movimento. Ma non ci é venuta la voglia di gattonare, saltare o ballare. Allora ho deciso di fare vita pratica. I ragazzi volevano colorare… e questo mi ha fatto venire un’idea.

“Read More”

Nido: Aspettiamo Babbo Natale!

Da quando lavoro/vivo con bambini, adoro il periodo di Natale. Da noi, in Ungheria, l’albero lo decoriamo la sera del 24 dicembre e dopo la cena scambiamo i regali. Niente atmosfera, tutto va fatto più veloce di un lampone.
Così quando in Irlanda e dopo in Italia ho visto che l’albero si fa il 8 dicembre (che anche un giorno festivo) e si aspetta la mattina del 25 dicembre guardando per più di 2 settimane un albero splendido, ho capito come si fa l’atmosfera magica di Natale.
Il Natale per i bambini significa prima di tutto Babbo Natale a cui possono chiedere tutto perché come ha detto un mio cucinotto ‘adesso tutto è gratis’. Ma il periodo ci da tantissime possibilità di essere creativi aspettando Babbo Natale. Ecco alcune idee:

“Read More”

Nido: Siamo stati dal ‘Dottore Elefante’

Tags :

Sapevate che entro 2,5 anni di vita dobbiamo avere 10 denti.
E sapevate che si può cominciare con la educazione alla igiene orale già con i primi dentini?
Lo spazzolino è più importante del dentifricio, e la routine è elementare: andare in bagno dopo ogni pasto a ‘lavare i denti’.
Noi abbiamo cominciato con gli spazzolini massaggiagengive, poi con lo spazzolino ‘vero’ mangiando il dentifricio, a due anni finalmente con alcuni movimenti giusti (su e giù, fronte e dietro).
Ma il vero passo verso un futuro con denti forti e sani è stata la nostra prima visita dal dentista.

“Read More”